giovedì 25 agosto 2016

TROFEO KIMA 2016 – FILORERA (SO)

Numeri da capogiro per un Kima che si preannuncia stellare”
Ore di frenetico lavoro per l’associazione Operatori della Valmasino che, in stretta sinergia con i volontari Kima, stanno definendo gli ultimi dettagli per la seconda tappa 2016 del circuito Skyrunner® Extreme Series, le prove più tecniche del ranking di coppa del mondo. Come da programma, sabato mattina con start alle ore 10, ad alzare il sipario su questo lungo settimana dedicato all’outdoor running saranno Kima Trail Running e Minikima con i loro tracciati da 14 e 6km disegnati all’interno della spettacolare Val di Mello (Iscrizioni ancora aperte info@trofeokima.org).   
Domenica, con start da Filorera ore 6.30, il gotha delle corse a fil di cielo sarà invece atteso all’università dello skyrunning. 278 atleti, provenienti da 29 differenti nazioni, sono stati selezionati su oltre 800 aspiranti per correre sul mitico sentiero Roma. Ad attenderli 52 tecnicissimi chilometri di gara con 8.400m  di dislivello totale e sette passi tutti sopra i 2500m  (quota massima passo Cameraccio 2.950m). Ma a questo appuntamento con il destino non saranno soli. Viste le eccellenti previsioni meteo lungo il tracciato e al parterre di Filorera sono attesi migliaia di spettatori. Già perché il Kima è un grande evento che crea indotto: alberghi, rifugi e campeggi hanno fatto segnalare il tutto esaurito con 1500 persone tra atleti, addetti ai lavori e supporter che da tempo si sono riservati un posto letto in Valle per avere un posto in prima fila al gran gala delle corse a fil di cielo.

Sfogliando la lista partenti, super favorita della corsa in rosa è la svedese Emelie Forsberg. Dopo il secondo posto per un dritto fuori programma in Val del Ferro nell’edizione 2014, la stella del Team Salomon ha infatti un conto aperto con il Kima. Al maschile lo spagnolo Manuel Merillas, l’unico in grado di mettere alle corde Kilian Jornet nella precedente edizione, ha dimostrato sul campo di avere tutte le carte in regola per potere vincere, ma attenzione anche all’inglese Tom Owen, il nostro Marco De Gasperi e al Francese Leo Viret.     

mercoledì 24 agosto 2016

INTERNATIONAL ROSETTA SKYRACE 2016 – RASURA (SO)

“In Valgerola si prepara una super finale al circuito La Sportiva Mountain Running Cup”

International Rosetta Skyrace, il countdown è cominciato. Per gli uomini dello Sport Race Valtellina questi sono giorni di full immersion. Obiettivo dichiarato, per domenica 04 settembre, regalare ai corridori del cielo un gran finale al prestigioso circuito La Sportiva Mountain Running Cup dopo i successi organizzativi fatti registrare da Trentapassi SkyRace, ResegUp, Stava Mountain Race e Giir di Mont.

 «Il percorso è quello testato lo scorso anno – ha esordito l’ideatore della gara Massimo Zugnoni -. Un percorso che rispetto al passato risulta molto, più aereo e spettacolare. Un anello di vero skyrunning che valorizza le nostre vette più rappresentative, regalando scorci mozzafiato a 360° dall’Adamello all’Alto Lario. Nelle giornate più limpide si riesce addirittura a vedere il massiccio del Bianco. Ora la nostra gara ha uno sviluppo di 22,4 chilometri (1740m di salita e altrettanti di discesa), coinvolge tre comuni (Rasura, Cosio Valtellino e Rogolo) e attraversa ben 5 alpeggi: Piazza, Olano Culino e Combanina. Sempre nell’ottica di valorizzare il territorio e le sue eccellenze enogastronomiche avremo nel pacco gara un pezzo del formaggio principe di queste valli: il Bitto e prodotti della latteria di Chiuro». 

 Corse a fil di cielo e non solo, per la vigilia vi è in serbo una serata da non perdere: «Presso il nostro quartier generale, il polifunzionale di Rasura, sabato 03 settembre avremo una cena a base di specialità della zona e, a seguire, come ospite Steppa Stefania Valsecchi che presenterà il video AlpHimalayAnde: volando a due ruote sui tetti del mondo»

 Gara nella gara: I tempi da battere sono quelli fatti registrare lo scorso anno da Pascal Egli del Team Dynafit International (2h10’27”) e dalla stella della Valetudo Skyrunning Denisa Dragomir (2h35’37”). I traguardi volanti, come nel 2015, saranno all’altezza dell’Alpe Tagliate e in Cima al Pizzo dei Galli. Al 6° km, il primo uomo e la prima donna che transiteranno davanti alla Casera Vegia si aggiudicheranno il Memorial Bruno e Giuliana Martinalli. Al GPM della gara, ai 2217m del Pizzo dei Galli, è invece previsto il Memorial Franco Garbellini: un riconoscimento per i primi tre uomini e le prime tre donne che transiteranno in vetta. 

 La Sportiva Mountain Running Cup: Guardando la classifica di circuito, dopo 4 tappe e calcolando i 3 risultati migliori finora ottenuti con punteggio Giir di Mont aumentato del 10%, in testa alla classifica femminile troviamo la rumena Ingrid Mutter (298) davanti alla connazionale Dragomir Denisa (216) e alla valtellinese Raffaella Rossi (212). Nelle 10 troviamo pure Wiktoria Piejak, Chiara Gianola, Lara Mustat, Ester Scotti, Katrine Villumsen, Elisa Sortini e Cecilia Pedroni. Al maschile il piemontese Paolo Bert (239) conduce invece sul rumeno Gyorgy Szabolcs (236) e sul trentino Christian Varesco (233). In lizza per un salto in classifica vi sono però anche Mattia Gianola, Gil Pintarelli, Michele Tavernaro, Davide Invernizzi, Stefano Butti, Erik Gianola e Alessandro Follador. 

Per maggiori informazioni & iscrizioni: www.sportracevaltellina.it

venerdì 5 agosto 2016

MIRTILLO RUNNING 2016: “Saltano i record alla sesta edizione”

Sesta edizione da record all’orobica sprint race disegnata tra vie, case, orti, antiche baite, giardini e gli scorci più suggestivi nel paese dell’International Rosetta SkyRace. A siglare i nuovi tempi da battere alla Mirtillo Running due atleti della corsa in montagna: l’azzurro lunghe distanze Fabio Ruga e l’ex nazionale Elisa Sortini.
Solito format per il suggestivo evento griffato Sport Race Valtellina che ha richiamato ai nastri di partenza 120 concorrenti. Primati cronometrici e numerici, giovedì sera, per una gara dal format decisamente accattivante. In occasione dell’apertura della sagra dedicata al gustosissimo frutto di cui i boschi orobici sono ricchi, agonisti e amatori sono partiti a cronometro in fondo al paese per poi attraversarlo in lungo e in largo prima di tagliare il traguardo all’ingresso del caratteristico museo della montagna.
I precedenti record erano il 4’55”, siglato dal campione di winter triathlon Daniel Antonioli, e il 6’28” della specialista nelle gare sui grattacieli Cristian Bonacina. Primati polverizzati da Ruga e Sortini che, rispettivamente, hanno fermato il cronometro in 4’38” e 6’08”.
Sui 1050 m orobici, tutti da correre con il cuore in gola, ottima seconda piazza per l’intramontabile Graziano Zugnoni - 4’59”- e bronzo di giornata per il promettente Andrea Morelli -5’05”-. Nella top ten di giornata anche Tomaso Caneva, Alessandro Gusmeroli, Diego Rossi, Raffaele Sciuchetti, Ashley Ruffoni, Remo Sciani e Maurizio Torri.
 Nella gara in rosa, sul podio con Sortini sono invece salite la skyrunner Monia Acquistapace -6’48”- e la precedente primatista Cristina Bonacina -6’50”-. Nelle cinque si sono piazzate anche Paola Fascendini e Costanza Del Bravo.
 Archiviata la Mirtillo Running, lo Sport Race Valtellina è già pronto a focalizzare l’attenzione sulla propria prova principe: la International Rosetta SkyRace che domenica 4 settembre decreterà i vincitori finali del prestigioso circuito La Sportiva Mountain Running Cup.

mercoledì 3 agosto 2016

1/2 VERTICAL "LANZADA PONTE"

Mercoledì 10 Agosto Memorial Pedrotti Giovanni dell’Half Vertical a Lanzada che in 1,7 km di sviluppo e dei 530 m di dislivello positivo, farà salire i concorrenti da Lanzada alla loc.Ponte.  Gara ruspante dunque, organizzata dalla locale Sportiva Lanzada. La partenza sarà nel centro paese presso le scuole elementari, proseguirà con una prima parte di scalinate attraverso la parte antica di Lanzada per poi prendere la mulattiera presso l’Hotel Mirage che porterà in loc. Ponte con un dritto finale fino a raggiungere il traguardo.

lunedì 1 agosto 2016

Giovedì 04 agosto è tempo di vertical speed & buona cucina...MIRTILLO RUNNING

A Rasura, nel paese dell’International Rosetta SkyRace, si torna a correre in salita con uno dei vertical speed più anomali, suggestivi e spettacolari: il Mirtillo Running. 
Giovedì sera, in occasione dell’apertura della sagra dedicata al gustosissimo frutto di cui i boschi orobici sono ricchi, lo Sport Race Valtellina scalda i motori e alza il sipario su un’estate tutta da correre proponendo la ormai caratteristica corsa tra le vie e le case del paese con arrivo al museo della montagna.
 A seguire premiazioni cena a base di mirtilli e non solo. Tempi da battere per questa sesta edizione sono il 4’55” siglato dal campione di winter triathlon Daniel Antonioli e il 6’28” della specialista nelle gare sui grattacieli Cristian Bonacina. 
 Se nel mirino vi è la super classica disegnata tra Pizzo dei Galli e Rosetta in programma domenica 4 settembre, questa settimana le attenzioni dello Sport race saranno tutte rivolte agli sprinter della corsa in montagna. «Il bello di questo evento è che è aperto a tutti – ha esordito Massimo Zugnoni dello Sport Race -. Abbiamo ai nastri di partenza bambini, genitori con figli al seguito, semplici amatori con la voglia di mettersi in gioco e fior di campioni. Dopo la modifica 2015 con passaggio e arrivo nel nuovo museo dedicato agli antichi mestieri, il percorso resterà identico così da creare una sfida nella sfida per chi vorrà tentare di battere le migliori prestazioni cronometriche». Agonismo, performance, ma anche festa e buona cucina per una gara insolita dal format innovativo: «Con Start del primo concorrente alle 19, questa sesta edizione della "Mirtillo Running Sprint" vedrà come al solito uno sviluppo di 1050 m. Sembrano pochi, ma corsi con il cuore in gola posso assicurare che sembrano infiniti. 
Poi, giusto il tempo di riprendersi e… tutti a tavola e godersi deliziosi piatti a base di mirtilli». Il tracciato si snoda nell'abitato di Rasura, percorrendone gli angoli più suggestivi; ovvero attraversando stretti vicoli ed entrando in antiche baite... Il tutto con un ritmo forsennato. 
La serata proseguirà con cena a base di piatti che avranno, come ingrediente principe, il mirtillo. Archiviata la Mirtillo Running, lo Sport Race Valtellina focalizzerà l’attenzione sulla International Rosetta SkyRace che domenica 4 settembre decreterà i vincitori finali del prestigioso circuito La Sportiva Mountain Running Cup. 

 Iscrizioni sul posto e partenza primo runner ore 19

mercoledì 27 luglio 2016

Tennis, Federica Rossi convocata ancora in Nazionale

Dopo aver trascorso due settimane in Repubblica Ceca, dove, accompagnata da un tecnico nazionale della Federazione Italiana Tennis, ha partecipato a due tornei International Tennis Federation under 18, vincendo il torneo di doppio di Praga (in coppia con Rosanna Maffei del 1999), Federica Rossi è impegnata in questi giorni con la Nazionale italiana di tennis under 16.
Federica è stata convocata, insieme alle altre azzurre Lisa Piccinetti e Giulia La Rocca, entrambe più grandi in un anno (classe 2000), per partecipare al campionato europeo a squadre per nazioni under 16, in programma a Newcastle in Gran Bretagna, dal 27 al 29 luglio (www.tenniseurope.org).
Quattro gironi da otto nazioni dai quali usciranno le otto squadre che parteciperanno alla fase finale, in programma in Ungheria dall'1 al 3 agosto.
Il suo allenatore Fausto Scolari: “esprime soddisfazione per l'ennesima presenza azzurra di Federica. Nonostante le grandi difficoltà che, purtroppo, comporta la pratica di questo sport, in termini di costi per trasferte, allenamenti e cure fisiche, senza contare l'importanza di una logistica adeguata per l'attività di preparazione quotidiana, il lavoro  svolto in questi mesi continua a dare i suoi risultati. La strada che ci aspetta è ardua e impegnativa, in quanto le energie richieste per puntare al professionismo nel tennis, in assoluto tra i più individuali che esistano, sono enormi e non dipendono esclusivamente dalla buona volontà dell’allenatore e del suo atleta.  Al rientro da questi ultimi impegni valuteremo insieme a Federica come procedere, con la consapevolezza dell'importanza dell'avere indossato ancora una volta la maglia azzurra”.

Federica Rossi, nata a Sondrio nel 2001, è una tra le tenniste più promettenti nel panorama tennistico giovanile italiano e internazionale. Titolare in singolo e doppio nella nazionale Italiana dal 2012, è attualmente 60ª nella classifica mondiale under 16 (prima giocatrice Italiana) e 632ª nel ranking mondiale under 18. Ha vinto il Longines, il Roland Garros riservato ai ragazzi ed è seguita dal maestro nazionale Fausto Scolari, del Tennis Club di Sondrio, dove ha iniziato a giocare all’età di 5 anni. Giocatrice a tutto campo, con un buon gioco da fondo, predilige attaccare. La sua superficie preferita è il cemento.


martedì 28 giugno 2016

B.EST Rock Festival 2016

L’Associazione Culturale B.Love presenta

B.EST ROCK FESTIVAL
2016 - III edizione

venerdì 8 - sabato 9 luglio

Berbenno di Valtellina
Piazzale delle scuole elementari

ingresso libero, dalle 19.30

———

Il B.EST è un festival rock gratuito, giunto alla terza edizione; due giorni di rock in centro a Berbenno, quest’anno con due eccezionali headliner.

Il venerdì vedrà il ritorno sul palco di una band che si pensava ormai sciolta: i Nemesi. Originari di Como e Lecco, suonano un genere etichettabile forse solo come crossover (ovvero: che mischia sonorità metal e hardcore con un cantato più tipicamente hip hop e qualche incursione nell’elettronica) dal sound potentissimo e diretto. Si potranno vedere, quest’anno, solo al B.EST, in data unica ed in esclusiva assoluta. 
In apertura, i Gecofish, power trio canturino rock/punk/grunge con una vena pop e testi in lingua italiana, e i Madbox, di Milano, ispirati dal grunge old school di Seattle.

Al sabato la protagonista indiscussa sarà Alteria. Ex VJ di Rock TV, una delle voci rock migliori d’italia, ha pubblicato nel 2013 un album solista, ed è in studio proprio in questo periodo per il secondo lavoro, dal quale presenterà qualche brano nelle sette date esclusive di quest’estate. Un hard rock graffiante e con un gran tiro.
In apertura i La Colpa, giovane band lombarda (il batterista e autore dei testi, Luca Cometti, è valtellinese) che a fine estate suonerà nientemeno che con i Sum 41 e i The Santi, gruppo hard rock di recente formazione. Durante l’aperitivo, live acustico di Fragili Vipere, giovane cantautore valtellinese, accompagnato per l’occasione da Valentina Bertola

———

CUCINA: menù messicano, menù vegano, panini, patatine, dolci… 
BAR: 4 diverse birre artigianali del Birrificio Revertis, aperitivi e cocktail… 

L’evento si terrà anche in caso di pioggia, gran parte dell’area sarà coperta.

Con il patrocinio del Comune di Berbenno di Valtellina
In collaborazione con Biblioteca Comunale G.B. Noghera
Media Partner: Radio TSN

venerdì 24 giugno 2016

ALTA VALTELLINA SKYRUNNING EXPERIENCE 2016 – SANTA CATERINA VALFURVA

Doppio record al Santa Caterina Vertical Kilometer

L’altoatesino di Tirolo Philip Gotsch e la francese Christel Dewalle griffano con record la seconda edizione del Santa Caterina Vertical Kilometer. La tre giorni di Alta Valtellina Skyrunning Experience si apre quindi nel segno del fortissimo scalatore del Bogn da Nia (33’52”) e dalla transalpina in forze al team Adidas (40’40”). Autori di due super performance, sono entrambi riusciti a polverizzare i precedenti primati della gara appartenenti a Urban Zemmer (35’23”) e Elisa Desco (43’32”). Sul podio con loro in questa seconda tappa 2016 del circuito Skyrunner World Series sono saliti Hannes Perkmann, 2° in 36’18”, Urban Zemme,r 3° 36’39”, Laura Orgue, 2ª in 42’57” e Francesca Rossi 3ª in 43’05”.    
I migliori interpreti mondiali, il popolo delle corse a fil di cielo al via della funambolica salita che in parte ripercorre al contrario le discese della libera di coppa del mondo FIS.  Pronti, via e Gotsch ha subito messo in chiaro di essere in grande spolvero. Per lui già 1’ di vantaggio in zona Plaghera, all’intermedio della seggiovia, sulla coppia La Sportiva composta da Hannes Perkmann e Urban Zemmer. Continuando nel suo forcing l’atleta del presidente Ennio Dantone ha addirittura allungato nella seconda parte, presentandosi in solitaria sulla finish line di cresta Subretta con quel 33’52” che sarà il tempo da battere nelle edizioni a venire. Alle sue spalle Perkmann e Zemmer hanno preceduto nell’ordine i francesi Jean Francois Philipot e William Bon Mardion. Nei 10 anche lo svizzero Pascal Egli, l’andorrano Ferran Teixido, lo sloveno Nejc Kuhar, lo spagnolo Jan Margarit e il piemontese Marco Moletto. 
Al femminile una sola donna al comando, per la transalpina Christel Dewalle successo di giornata e punti preziosi nel ranking di coppa in 40’40” sulla spagnola Laura Orguè, le italiane Francesca Rossi – Elisa Desco e la polacca Katarzyna Kuzminska. Nelle dieci sono giunte anche Ohiana Kortazar, Maria Zorroza, Laura Sola De Miguel, Serena Vittori e Marta Perez .  Archiviata la prima gara, altri due appuntamenti da non perdere. Domenica i circa 600 atleti di questo evento internazionale che ha richiamato in Alta Valtellina concorrenti da 26 differenti nazioni, si trasferiranno nel Piccolo Tibet. Qui, su un percorso inedito dalla natura selvaggia a cavallo fra Italia e  Svizzera, andrà in scena la prova principe di questa tre giorni: la Livigno Skymarathon (start alle ore 8 in Plaza da Cumun); una cavalcata a fil di cielo da 34.5 Km con 2700mt di dislivello positivo. Come evento di contorno alle due prove di coppa del mondo, sempre domenica e sempre nella suggestiva cornice del “Piccolo Tibet”(start alle 9.30 in Plaza da Cumun) andrà in scena un’altra prima assoluta: il Livigno Trail, 17.9 km con un dislivello positivo di 1000m.
                                               CLASSIFICHE